cropped-main-page.jpg

Nel XIV secolo il Castello era residenza estiva e di caccia della famiglia Sanseverino, Principi di Bisignano. Ora, accuratamente restaurato, Il castello dei Principi si propone come struttura ricettiva e congressuale, conservando intatto il suo fascino e le sue caratteristiche architettoniche.

Nel vecchio maniero si respira un’atmosfera di raffinata ospitalità. Tutto parla di un passato, talvolta misterioso: l’antico pozzo scavato nella roccia, il passaggio segreto, il camino in pietra, immenso e severo, scolpito da anonimi artisti locali, le antiche pergamene, i volumi della biblioteca che datano dal tardo cinquecento.

Il piano nobile comprende raffinate camere da letto e suites, invase dal profumo della ginestra, della lavanda e della cetronella coltivate nel giardino sottostante.

La cucina, tipica e creativa, propone la riscoperta dei sapori lucani: dal pane lievitato naturalmente e cotto nel forno a legna, ai salumi, alla pasta fatta in casa.

I saloni del Castello ospitano: sala cerimonie, salotto, sala convegni e biblioteca.
Inoltre il cordiale staff è in grado di allestire e organizzare: cerimonie, congressi, concerti, mostre d’arte e sfilate di Moda.

Vi si possono trascorrere giorni di assoluto relax, immersi nella quiete, profonda, della maestosa catena del Pollino, che lo cinge tutto d’intorno, offrendogli ora il candore delle sue vette innevate, ora il verde dei suoi boschi.